˙

Perchè è sbagliato tagliare le supposte?

Poche righe per smantellare un'abitudine tanto diffusa!

Scritto da Dott. Raffaele Troiano - Pediatra il

"Dottore mia figlia pesa 19 Kg ma io ho solo le supposte di Tachipirina 500 in casa... che dite se gliene tolgo un quarto da dietro?" Quante volte viene posta questa domanda al pediatra? Ebbene smantelliamo una volta per tutte questa cattiva abitudine: le supposte non vanno mai tagliate o spezzate!

Perchè? La risposta è molto semplice. A differenza delle compresse, ove il principio attivo e uniformemente distribuito in tutto il volume, nelle supposte non è così. Se dunque spezzando in due una compressa di Bentelan da 1 mg avremo la certezza che stiamo dando 0,5 mg di principio attivo al bimbo, spezzando in due una supposta di Tachipirina da 500 non sapremo mai in quella singola supposta quanto principio attivo era concentrato nella punta e quanto invece nella parte posteriore della supposta stessa. Nel caso delle supposte infatti l'azienda produttrice ci assicura solo che in tutta la supposta sia contenuta una certa quantità di principio attivo, ma non ci assicura che dividendo la supposta daremo metà dose!

La figura che segue è molto esplicativa di questo concetto:

Quale consiglio allora? Evitiamo di tagliare le supposte. Se riteniamo che il quantitativo di principio attivo contenuto in un formato supposta sia inadeguato per il peso del nostro bambino, confrontiamoci col pediatra per cambiare forma farmaceutica (magari sciroppo?) o per variare farmaco (ad es: Efferalgan supp 300 mg, anzichè prendere Tachiprina supp 500 mg e tagliarla).

In questo articolo trovate maggiori informazioni in particolare sull'uso dei farmaci per la gestione della febbre: Come e quando abbassare la febbre nei bambini?

Se hai trovato interessante questo articolo metti Mi Piace alla Pagina facebook Faro Pediatrico e sarai sempre aggiornato sulle principali novità in tema di salute e sicurezza dei bambini!

Condividi l'articolo

Seguici su Facebook

Tutti i contenuti degli articoli pubblicati in questo sito e le risposte dei medici alle domande degli utenti non vanno intesi come sostitutivi rispetto al parere del proprio medico curante, ma solo come note a carattere informativo non rappresentando essi in nessun caso un atto medico. Si ricorda a tal proposito che ogni atto medico presuppone un’accurata conoscenza della storia clinica e l'esame obiettivo del singolo paziente.
Le monografie di farmaci presenti su questo sito non sono sostitutive del bugiardino contenuto nella confezione in quanto ne costituiscono una sintesi semplificata.