˙

Dopo quanto tempo un vaccino è efficace e quanto dura la protezione?

Scritto da Redazione il

Di norma, occorrono alcune settimane perché una normale risposta immunitaria si completi.

Questo vuol dire che la protezione da un’infezione non comincerà immediatamente dopo aver praticato la vaccinazione. Molte vaccinazioni hanno bisogno di più di un’iniezione per assicurare una protezione di lunga durata.

Per esempio, un bambino che abbia ricevuto solo una o due dosi di vaccino contro la difterite-tetano-pertosse ( DTaP) è solo parzialmente protetto e può ancora ammalarsi se esposto a queste malattie.

In alcuno casi, come per il morbillo o la rosolia, la protezione offerta dal vaccino si completa tanto rapidamente che se la vaccinazione viene eseguita entro 72 ore dopo il contagio è già in grado di evitare la malattia.

La durata della protezione conferita dai vaccini è legata ad un fenomeno noto come memoria immunitaria, ossia la capacità del nostro sistema immunitario di riconoscere un agente biologico (virus, batterio o altro) dopo un precedente incontro.

Specifiche cellule (del gruppo dei linfociti B) mantengono la traccia dell’incontro e sono in grado di riconoscere lo stesso virus o batterio, in modo da attivare una risposta immunitaria.

Ciò accade sia nel caso di un’infezione naturale sia in seguito a una vaccinazione.

La durata della protezione dipende dalla capacità di un vaccino di indurre la memoria immunitaria.

Molte vaccinazioni, una volta completato il ciclo previsto, assicurano una protezione che dura praticamente tutta la vita, per cui non sono previsti richiami oltre al ciclo di base.

Questo vale per il morbillo, la rosolia, la parotite, la polio, per l’epatite B e per i vaccini coniugati come l’anti-pneumococcico.

Per altre, invece, come per il tetano, l’efficacia decade con il tempo e per essere difesi sicuramente per tutta la vita è necessario eseguire periodicamente (ogni 10 anni nel caso del tetano) dosi di richiamo.  

Vaccinazioni: lettera di un pediatra ad un medico antivaccinista

Le mille ombre ed interessi economici del movimento medico anti-vaccinista (antivaxx) sviluppatosi negli ultimi anni...
Caro medico Anti-Vaccinista, mi chiamo Raffaele Troiano, di professione faccio il pediatra, ed ho avuto il dispiacere di venire a conoscenza della... continua a leggere

Condividi l'articolo

Seguici su Facebook

Tutti i contenuti degli articoli pubblicati in questo sito e le risposte dei medici alle domande degli utenti non vanno intesi come sostitutivi rispetto al parere del proprio medico curante, ma solo come note a carattere informativo non rappresentando essi in nessun caso un atto medico. Si ricorda a tal proposito che ogni atto medico presuppone un’accurata conoscenza della storia clinica e l'esame obiettivo del singolo paziente.
Le monografie di farmaci presenti su questo sito non sono sostitutive del bugiardino contenuto nella confezione in quanto ne costituiscono una sintesi semplificata.